Pinterest

Explore Pets, Come In and more!

In origine in questa regione non si usavano né casacche né abiti simili. Per proteggersi dalle intemperie si indossando dei mantelli. Questi potevano essere confezionati con penne, generalmente di tacchino, fissate a una base di rete oppure usando la pelliccia di un grande animale (orso, bisonte). Probabilmente prima che si diffondessero le coperte commerciali euroamericane, si confezionavano mantelli-coperta con stringhe ricavate da piccoli animali da pelliccia come in uso ai popoli più a…

In origine in questa regione non si usavano né casacche né abiti simili. Per proteggersi dalle intemperie si indossando dei mantelli. Questi potevano essere confezionati con penne, generalmente di tacchino, fissate a una base di rete oppure usando la pelliccia di un grande animale (orso, bisonte). Probabilmente prima che si diffondessero le coperte commerciali euroamericane, si confezionavano mantelli-coperta con stringhe ricavate da piccoli animali da pelliccia come in uso ai popoli più a…

L'abbigliamento femminile originario era simile a quello dei popoli più meridionali delle woodlands nordorientali. Consisteva in una gonna a portafoglio fatta o con una pelle di cervo o con una stuoia, quando era più freddo si sovrapponeva una mantellina a poncho costituita da pelli di cervo o da un lavoro a rete coperto di penne (tacchino). Ai piedi, quando non si andava scalzi, si calzava mocassini con o senza ghette. Mantelli di pelliccia o di penne completavano l'abbigliamento invernale.

L'abbigliamento femminile originario era simile a quello dei popoli più meridionali delle woodlands nordorientali. Consisteva in una gonna a portafoglio fatta o con una pelle di cervo o con una stuoia, quando era più freddo si sovrapponeva una mantellina a poncho costituita da pelli di cervo o da un lavoro a rete coperto di penne (tacchino). Ai piedi, quando non si andava scalzi, si calzava mocassini con o senza ghette. Mantelli di pelliccia o di penne completavano l'abbigliamento invernale.

Il contatto con la civiltà europea ha prodotto nel sudest notevoli mutamenti. Nel campo dell'abbigliamento, divenne comune per gli uomini, l'uso di coprirsi con camicie giacche. Quest'altri, sono esempi di camicie e giacche in tessuti commerciali, divennero d'uso comune nella regione dalla fine del XVIII sec.

Il contatto con la civiltà europea ha prodotto nel sudest notevoli mutamenti. Nel campo dell'abbigliamento, divenne comune per gli uomini, l'uso di coprirsi con camicie giacche. Quest'altri, sono esempi di camicie e giacche in tessuti commerciali, divennero d'uso comune nella regione dalla fine del XVIII sec.

Lastre di rame nativo battuto della Cultura del Mississippi tra 800-1600 CE. Questi reperti sono stati trovati in Florida, Georgia, Illinois, Mississippi, Oklahoma, Tennessee e Wisconsin, sono prodotti del complesso cerimoniale del sud-est. Gli esempi più notevoli rappresentano rapaci o uomini-falco.

Lastre di rame nativo battuto della Cultura del Mississippi tra 800-1600 CE. Questi reperti sono stati trovati in Florida, Georgia, Illinois, Mississippi, Oklahoma, Tennessee e Wisconsin, sono prodotti del complesso cerimoniale del sud-est. Gli esempi più notevoli rappresentano rapaci o uomini-falco.

Le acconciature femminili nel sudest, come l'abbigliamento, si sono evolute a contatto della civiltà europea. Nelle più antiche descrizioni le donne portano i capelli lunghi e sciolti, in queste foto sono ritratte donne Seminole e Choctaw del XXsec.

Le acconciature femminili nel sudest, come l'abbigliamento, si sono evolute a contatto della civiltà europea. Nelle più antiche descrizioni le donne portano i capelli lunghi e sciolti, in queste foto sono ritratte donne Seminole e Choctaw del XXsec.

I Seminole derivano dai membri della confederazione Creek e dei Chickasaw che nel XVIII secolo emigrarono in Florida. A queste prime comunità di profughi, "popolo in movimento" (tale è il significato di "seminole" in creek), si integrarono successivamente altre tribù minori e gruppi di schiavi neri fuggitivi, dando vita ad una delle più combattive confederazioni indiane del Nord America. I loro caratteristici abiti sono la naturale evoluzione dell'abbigliamento dellev popolazioni del sudest

I Seminole derivano dai membri della confederazione Creek e dei Chickasaw che nel XVIII secolo emigrarono in Florida. A queste prime comunità di profughi, "popolo in movimento" (tale è il significato di "seminole" in creek), si integrarono successivamente altre tribù minori e gruppi di schiavi neri fuggitivi, dando vita ad una delle più combattive confederazioni indiane del Nord America. I loro caratteristici abiti sono la naturale evoluzione dell'abbigliamento dellev popolazioni del sudest

Come i copricapi piumati, quelli, con corna di bisonte, antilocapra, wapiti,… e pellicce d'ermellino, erano tipiche insegne che distinguevano gli ufficiali delle varie associazioni di guerrieri. Per questa ragione modelli e forme erano molto varie.

Come i copricapi piumati, quelli, con corna di bisonte, antilocapra, wapiti,… e pellicce d'ermellino, erano tipiche insegne che distinguevano gli ufficiali delle varie associazioni di guerrieri. Per questa ragione modelli e forme erano molto varie.

La cultura Caddoan Mississippi era una variante della Cultura del Mississippi. Il loro territorio si estendeva dal'Oklahoma Orientale, l'Arkansas occidentale il Texas nordorientale, la Louisiana nordoccidentale. La continuità culturale è ininterrotta dalla preistoria al primo contatto con gli europei.

La cultura Caddoan Mississippi era una variante della Cultura del Mississippi. Il loro territorio si estendeva dal'Oklahoma Orientale, l'Arkansas occidentale il Texas nordorientale, la Louisiana nordoccidentale. La continuità culturale è ininterrotta dalla preistoria al primo contatto con gli europei.

Le acconciature maschili (chignon scalplock) erano arricchite con vistosi ornamenti, roach di crini o di penne (rapaci, tacchino…), fasce frontali, placche di rame nativo…. Con l'introduzione dei tessuti commerciali   alla fine del XVIII sec. le fasce frontali si sono trasformate in copricapi a forma di turbante spesso trattenuti da una fascie d'argento o d'alpacca.

Le acconciature maschili (chignon scalplock) erano arricchite con vistosi ornamenti, roach di crini o di penne (rapaci, tacchino…), fasce frontali, placche di rame nativo…. Con l'introduzione dei tessuti commerciali alla fine del XVIII sec. le fasce frontali si sono trasformate in copricapi a forma di turbante spesso trattenuti da una fascie d'argento o d'alpacca.

Le giacche da uomo Seminole sono generalmente, come altri tipici elementi del loro abbigliamento, realizzati con tele di cotone stampate utilizzando la tecnica del  patchwork. Il reperto in fondo a destra (le ultime 3 foto) è un raro articolo in pelle.

Le giacche da uomo Seminole sono generalmente, come altri tipici elementi del loro abbigliamento, realizzati con tele di cotone stampate utilizzando la tecnica del patchwork. Il reperto in fondo a destra (le ultime 3 foto) è un raro articolo in pelle.

Mazze e lame ad uso cerimoniale. Tutti questi oggetti provengono da siti archeologici.

Mazze e lame ad uso cerimoniale. Tutti questi oggetti provengono da siti archeologici.

I Natchez, erano gerarchicamente divisi in 4 gruppi: soli-nobili-onorevoli-liberi a alla guida dei quali era il Capo della Pace (Grande Sole), il Capo della Guerra (Piccolo Sole) e altri funzionari. Erano insediati in circa 9 centri abitati separati. La società Natchez  era matrilineare, il che significa che 'Il Grande Sole' era figlio di una sorella del grande sole precedente

I Natchez, erano gerarchicamente divisi in 4 gruppi: soli-nobili-onorevoli-liberi a alla guida dei quali era il Capo della Pace (Grande Sole), il Capo della Guerra (Piccolo Sole) e altri funzionari. Erano insediati in circa 9 centri abitati separati. La società Natchez era matrilineare, il che significa che 'Il Grande Sole' era figlio di una sorella del grande sole precedente

I siti archeologici, dell'estremo sud della Florida, ci hanno rilevato che il popolo Calusa usava nelle cerimonie maschere rituali. Per ora, tranne per i Cherokee, non ho trovato altre testimonianze di tale uso tra gli altri popoli nel sudest.

I siti archeologici, dell'estremo sud della Florida, ci hanno rilevato che il popolo Calusa usava nelle cerimonie maschere rituali. Per ora, tranne per i Cherokee, non ho trovato altre testimonianze di tale uso tra gli altri popoli nel sudest.

Al contatto dei coloni euroamericani tessuti e usi europei hanno influito sull'abbigliamento. Qui vi è rappresentata l'evoluzione dell'abbigliamento femminile Seminole tra il 1930 e il 1990.

Al contatto dei coloni euroamericani tessuti e usi europei hanno influito sull'abbigliamento. Qui vi è rappresentata l'evoluzione dell'abbigliamento femminile Seminole tra il 1930 e il 1990.

I tumuli hanno di solito forma a piramide tronca con lati ripidi con gradini di tronchi di legno. All'arrivo dei primi europei i popoli della Cultura del Mississippi utilizzavano ancora i tumuli a piattaforma. Venivano ricostruiti ad intervalli periodici in media di circa 20 anni, forse rituale delle cerimonie di rinnovo, aggiungendo un nuovo livello di riempimento insieme ad una nuova struttura sulla vetta diventando più grande ad ogni evento.

I tumuli hanno di solito forma a piramide tronca con lati ripidi con gradini di tronchi di legno. All'arrivo dei primi europei i popoli della Cultura del Mississippi utilizzavano ancora i tumuli a piattaforma. Venivano ricostruiti ad intervalli periodici in media di circa 20 anni, forse rituale delle cerimonie di rinnovo, aggiungendo un nuovo livello di riempimento insieme ad una nuova struttura sulla vetta diventando più grande ad ogni evento.

Il cibo veniva preparato in vari modi, le pentole prima dell'introduzione delle stoviglie commerciali in metallo, erano originariamente di terracotta. Della ceramica utilitaria non ci sono pervenuti molti reperti, anche a causa dell'uso di rompere le stoviglie vecchie con l'inizio del nuovo anno (festa del grano verde).

Il cibo veniva preparato in vari modi, le pentole prima dell'introduzione delle stoviglie commerciali in metallo, erano originariamente di terracotta. Della ceramica utilitaria non ci sono pervenuti molti reperti, anche a causa dell'uso di rompere le stoviglie vecchie con l'inizio del nuovo anno (festa del grano verde).